Web Marketing

Web Vitals: metriche essenziali per un sito sano

web vitals

L’ottimizzazione per la qualità dell’esperienza utente è la chiave per il successo a lungo termine di qualsiasi sito sul Web. Che tu sia un imprenditore, un operatore di marketing o uno sviluppatore, Web Vitals può aiutarti a quantificare l’esperienza del tuo sito e identificare le opportunità per migliorare.

Panoramica

Web Vitals è un’iniziativa di Google per fornire una guida unificata per segnali di qualità che sono essenziali per offrire un’esperienza utente eccezionale sul Web.

Google ha fornito una serie di strumenti nel corso degli anni per misurare le prestazioni di siti web. Alcuni sviluppatori sono esperti nell’uso di questi strumenti, mentre altri hanno trovato impegnativo tenere il passo con l’abbondanza di strumenti e metriche.

I proprietari dei siti non dovrebbero essere guru delle prestazioni per comprendere la qualità dell’esperienza che stanno offrendo ai propri utenti. L’iniziativa Web Vitals mira a semplificare il paesaggio e aiutare i siti a concentrarsi sulle metriche che contano di più, i Core Web Vitals.

Core Web Vitals

I Core Web Vitals sono il sottoinsieme dei Web Vitals che si applicano a tutte le pagine Web, devono essere misurati da tutti i proprietari del sito e verranno visualizzati su tutti gli strumenti di Google. Ciascuno dei Core Web Vitals rappresenta un aspetto distinto dell’esperienza dell’utente, è misurabile sul campo e riflette l’esperienza reale che l’utente stesso può sperimentare visitando il sito web.

Le metriche che compongono Core Web Vitals si evolveranno nel tempo. L’attuale set per il 2020 si concentra su tre aspetti dell’esperienza dell’utente: caricamento, interattività e stabilità visiva e include le seguenti metriche (e le rispettive soglie):

  • Largest Contentful Paint (LCP): misura le prestazioni di caricamento. Per fornire una buona esperienza utente, l’LCP dovrebbe verificarsi entro 2,5 secondi dal primo avvio della pagina.
  • First Input Delay (FID): misura l’interattività. Per fornire una buona esperienza utente, le pagine devono avere un FID inferiore a 100 millisecondi.
  • Cumulative Layout Shift (CLS): misura la stabilità visiva. Per fornire una buona esperienza utente, le pagine devono mantenere un CLS inferiore a 0,1.

Per ognuna delle metriche precedenti, per essere sicuro di raggiungere l’obiettivo raccomandato per la maggior parte dei tuoi utenti, una buona soglia da misurare è il 75 ° percentile del carico di pagine, segmentato su dispositivi mobili e desktop.

Altri Web Vitals

Mentre i Core Web Vitals sono le metriche fondamentali per comprendere e offrire un’esperienza utente eccezionale, ci sono anche altre metriche vitali.

Questi altri Web Vitals spesso servono come parametri proxy o supplementari per i Core Web Vitals, per aiutare a catturare una parte più ampia dell’esperienza o per aiutare a diagnosticare un problema specifico.

Ad esempio, le metriche Time to First Byte (TTFB) e First Contentful Paint (FCP) sono entrambi aspetti vitali dell’esperienza di caricamento e sono entrambi utili nella diagnosi dei problemi con LCP (rispettivamente tempi di risposta del server lenti o risorse di blocco del rendering).

Allo stesso modo, metriche come Total Blocking Time (TBT) e Time to Interactive (TTI) sono metriche di laboratorio che sono vitali per rilevare e diagnosticare potenziali problemi di interattività che avranno un impatto sul FID. Tuttavia, non fanno parte del set Core Web Vitals perché non sono misurabili sul campo, né riflettono un risultato incentrato sull’utente.

Vitals Web in evoluzione

Web Vitals e Core Web Vitals rappresentano i migliori segnali disponibili che gli sviluppatori hanno oggi per misurare la qualità dell’esperienza sul Web, ma questi segnali non sono perfetti e ci si aspettano miglioramenti o aggiunte future.

I Core Web Vitals sono pertinenti a tutte le pagine Web e sono presenti in tutti gli strumenti di Google. Le modifiche a queste metriche avranno un impatto di vasta portata; in quanto tale, gli sviluppatori dovrebbero aspettarsi che le definizioni e le soglie dei Core Web Vitals siano stabili e che gli aggiornamenti abbiano un preavviso e una cadenza prevedibile e annuale.

Gli altri Web Vitals sono spesso specifici del contesto o dello strumento e possono essere più sperimentali dei Core Web Vitals. Pertanto, le loro definizioni e soglie possono cambiare con maggiore frequenza.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *